Cosa facciamo nelle nostre Logge

Semplicemente cerchiamo di essere persone migliori. 

Il fatto che i Massoni si chiudano durante le loro riunioni, non è diverso da quanto accada nell’incontro di qualsiasi altra organizzazione civile, mantenendo e preservando la privacy o questioni particolari da coloro che non fanno parte dell’associazione.

Ma se cerchiamo di essere persone migliori, perché non diamo a tutti la possibilità di partecipare? La risposta è semplice. La Massoneria è un’istituzione iniziatica, vale a dire che la volontà di chi è interessato non basta, occorre il consenso di tutti coloro che ne fanno parte perché qualcuno possa essere ammesso. Qual è il criterio perché si possa dire di si o no?

La Massoneria è un’organizzazione in cui si educa l’essere umano ad essere una persona migliore. Per il raggiungimento di questo obiettivo è necessario che la parte interessata a farne pare possieda un livello minimo di istruzione che consenta la comprensione e lo sviluppo del pensiero astratto. Questa qualità è essenziale perché tutta la dottrina massonica si esprime attraverso lo studio simbolico.

Lo studio di simboli e rituali non è solo formale o una ripetizione meccanica, una sorta di routine o semplice abitudine. Al contrario, ogni nuovo incontro produce un effetto all’interno dell’essere umano che lo trasforma, permettendogli di crescere all’interno. Quindi, il rito e il simbolo sono la rappresentazione di idee che si nascondono dietro simboli con un aspetto formale.

I rituali di ogni grado devono essere studiati su tre livelli. Primo: uno studio letterario diretto del testo con il suo significato attuale, che potremmo definire il senso essoterico del rituale. Secondo: attraverso il significato simbolico dei termini che appaiono. Terzo: una lettura esoterica per consolidare il tuo messaggio nella mente di ogni iniziato e portarlo nella pratica quotidiana.

Il simbolismo massonico non è solo teorico e speculativo, ma anche pratico e operativo. Il simbolo agisce all’interno di ciascuno ma solo fin dove arriva la comprensione del singolo. Ha il potere di agire nella vita quotidiana con una profonda azione trasformatrice.

Il lavoro speculativo che l’iniziato svolge nello studio, va dalla comprensione alla spiegazione dei simboli menzionati nel rituale, per passare alla fase operativa con l’incorporazione del simbolo nella vita di tutti i giorni. Quando si riesce a percepire la realtà senza la benda dell’ignoranza, della superstizione, del fanatismo e dell’ambizione, è arrivata la luce massonica.

La missione principale è insegnare la legge dell’evoluzione e del progresso. Non è possibile trovare una vera interpretazione della Massoneria a meno che il suo sistema non sia collegato, strettamente con il processo evolutivo dell’umanità.

Tutto in esso ruota attorno a un graduale progresso dall’oscurità alla luce e tutto ciò che la luce porta. Le sue cerimonie sono caratterizzate da viaggi circolari, che indicano i cicli evolutivi da est a ovest e da ovest a est, o dall’oscurità alla luce. Per ogni grado simbolico ha passi progressivi verso della luce.

La Massoneria mostra, simbolicamente, il dramma dell’evoluzione umana. Mostra l’obiettivo della realizzazione dell’individuo; insegna la via della crescita spirituale e le leggi a cui questa crescita obbedisce. Tuttavia, dobbiamo percorrerlo un centimetro dopo l’altro. Il progresso dipende da noi.

Questo è un percorso di esperienze che nessuno può vivere per noi. Non ha scorciatoie, richiede il tocco di vita che nessun libro o insegnante può darci. A differenza di tutti gli altri esseri nel mondo materiale, l’uomo è l’unico che ha la capacità di prendere la sua evoluzione nelle sue mani. Da qui la possibilità di autorealizzazione. Può accelerarla o ritardarla. Ma qualunque sia la sua durata, deve passare sempre  attraverso i tre stadi del processo naturale di sintesi che caratterizza il processo evolutivo:

1) la semina

2) la germinazione e la crescita

3) il suo fruttificare come risultato della fusione o unione di due polarità.

I limiti stabiliscono i principi di base di questi tre gradi evolutivi. Nel caso di un’evoluzione nella coscienza, questo processo è finalizzato all’acquisizione dell’elemento più prezioso e più importante per l’uomo e per la Massoneria: la luce (conoscenza). Ciò che è conosciuto come la luce della coscienza, o della conoscenza, una sintesi emergente di esperienze vissute.

Nel caso di qualsiasi tipo di evoluzione, l’esistenza di successivi gradi di realizzazione è indispensabile. Per quanto riguarda lo sviluppo della luce della coscienza negli esseri umani, esso consiste in tre fasi, comprese nel sistema massonico con i suoi tre gradi simbolici.

La Massoneria ci offre aiuto e guida per divenire sempre più consapevoli che nulla può fermare l’impulso che motiva il progresso umano nel suo pellegrinaggio dalle tenebre alla luce, dall’irrealtà alla realtà, e dalla mortalità all’immortalità.

Per capire cosa facciamo nelle nostre Logge non è sufficiente leggere i titoli che vengono pubblicati sulle nostre attività, è indispensabile viverle. Se quanto sopra non è stato compreso, tieni presente che nulla di ciò che facciamo è vano o fortuito. Se sembra senza fondamento per i profani, è solo perché la superficialità dei loro costumi ne impedisce ancora la visione.

Se vuoi saperne di più puoi inviarci una e- mail all’indirizzo info@somi-massoneria.eu

Categorie Eventi